Tempo di Pasqua

“In occasione della Santa Pasqua desidero formulare i miei migliori auguri, che rivolgo con affetto e stima ai genitori degli alunni per la vicinanza e la condivisione del progetto educativo del nostro CFP e a loro stessi per l’impegno e la partecipazione che ci stanno mettendo. Per gli studenti il mio augurio diventa anche motivo di incoraggiamento ad affrontare con impegno e serenità la formazione a distanza (FAD), in questo momento difficile, durante il quale a tutti sarà richiesto di compiere l’ultimo sforzo per consolidare quanto appreso.

Colgo l’occasione per ricordare, quanto già comunicato, che le vacanze pasquali avranno inizio il 6 Aprile 2020 e termineranno venerdì 17 Aprile 2020. Si riprenderà regolarmente con la FAD lunedì 20 Aprile 2020.”

Questo è il messaggio che invia a tutti il Direttore del Centro di Formazione Professionale.

Quindi nel CFP di Serravalle Scrivia, sito in quella parte della provincia di Alessandria ancora Piemonte “pochi metri prima di entrare in Liguria”, si fermano per la sosta delle vacanze pasquale anche le attività formative a distanza così come in tutti i CFP del CNOS-FAP Piemonte. Quelle attività, chiamate anche FAD, che hanno visti impegnato tutto il personale, dai formatori ad ogni singolo operatore, nel tenere tutti connessi sin dai primi momenti in cui è esplosa l’emergenza sanitaria e che ha portato all’interruzione di tutte le attività in presenza, sia quelle formative e di ogni altro genere come l’orientamento e servizi per il lavoro.

Il Direttore nell’inviare il suo messaggio aggiunge un commento: “Mi sono assegnato il compito personale di contattare tutte le famiglie dei nostri allievi ed in questi giorni lo sto facendo per la seconda volta in poco più di un mese.” E continua: “Sento che gradiscono. E’ il meno che possiamo fare per far sentire la nostra vicinanza in un momento così difficile. I formatori e tutto il personale del CFP hanno continuato a tenere impegnati gli allievi con le attività didattiche a distanza. Li stanno accompagnando non solo nell’apprendimento ma anche nell’uso di strumenti non del tutto nuovi per loro, ma sicuramente mai utilizzati con questa continuità e con l’intento preciso di surrogare completamente le attività in presenza. E quindi c’è bisogno del loro sostegno tecnologico. Ma devono anche provvedere all’invio del materiale, “quello tradizionale cartaceo”, là dove non arriva internet e dove manca la tecnologia informatica, banalmente perché gli allievi devono condividerne uno con i fratelli o i genitori”.

Conclude così: “Adesso ci fermiamo per qualche giorno in più rispetto alla durata delle vacanze pasquali, perché dobbiamo organizzare tutte le attività tenendo conto delle disposizioni regionali ultime che abbiamo appena ricevuto venerdì 3 e con le quali dovrà continuare la formazione professionale in tutto il territorio piemontese per non lasciare nessun senza istruzione e formazione professionale.”

 

Una immagini di repertorio un cui ci sentiamo più a nostro agio e che vuole essere anche di augurio per un Arrivederci al più presto!

Il Direttore
Roberto Mandirola”